Passa ai contenuti principali

PROGRAMMA INTERDISCIPLINARE PER STUDENTE CON PEI DIFFERENZIATO CON DISABILITA' GRAVE



Titolo: GLI AMBIENTI
Scuola: Istituto Superiore
Tempi  del Sostegno: 6 ore settimanali
Luoghi: Aula del Sostegno
Struttura del progetto: 4 moduli
Strumenti: schede da completare e colorare, cartoncini colorati, carta velina, libri di favole, computer, internet, puzzle, filastrocche, stoffa, colla, matite colorate, pennarelli, pongo.
Metodologia:  imparare attraverso le immagini, le attività manipolative, di rinforzo della memoria e attraverso le attività   ricreative e creative.
Verifiche: giornaliere attraverso l’osservazione, la richiesta di feedback e l’interazione con l’allievo
Obiettivi: riconoscere i vari tipi di ambienti, la flora e la fauna che caratterizzano questi ambienti, individuare le varie parti del corpo degli animali: es. coda, orecchie ecc., conoscere il nome degli animali in inglese,  indicare l’abbigliamento adatto per ogni ambiente, conoscere le favole che meglio simbolizzano questi ambienti.
Materie coinvolte: Italiano, Inglese, Geografia, Storia, Modellismo, Matematica.
Figure professionali coinvolte: Professoressa di Sostegno, Responsabile del Sostegno ed OSS
Contenuti:
1° modulo: (periodo ottobre/novembre) declinazione e sviluppo dell’ambiente mare in tutte le materie sopra elencate. Unità didattiche su i mezzi di trasporto e sugli sport.
2° modulo: (periodo dicembre/gennaio) declinazione  e sviluppo dell’ambiente montagna in  tutte le materie sopra indicate. Unità didattica su le festività natalizie e gli animali del circo.
3° modulo: (periodo febbraio/marzo ) declinazione e sviluppo dell’ambiente città in tutte le materie sopra elencate. Unità didattiche sul carnevale e le tecnologie.
4° modulo: (periodo aprile/maggio) declinazione e sviluppo dell’ambiente campagna in tutte le materie sopra indicate. Unità didattiche sui fiori, la primavera ed il risveglio della natura.
Storia: immagini e racconti sugli  uomini primitivi, egiziani, greci ed antichi romani.



Commenti

Post popolari in questo blog

MAPPA SCHOPENHAUER

Orvieto ed le sue 1200 grotte

Sotto la città di Orvieto si trovano circa 1200 grotte scavate dall'uomo in epoca etrusca, medievale e rinascimentale. Queste grotte servivano per raccogliere l'acqua (pozzi e cisterne),  come luogo di lavoro (mulini per macinare l'olio e cave di materiale da costruzione), per allevare colombi (cibo garantito in caso di assedio) e come rifugio antiareo durante le guerre mondiali.


COMTE